Mettiamo al centro lo sviluppo del benessere mentale, emotivo, corporeo e relazionale del bambino.

Lo sviluppo della consapevolezza mentale, corporea ed emotiva, associata alla gentilezza e alla compassione nei bambini e negli adolescenti è quello a cui miriamo.

Dal lungo lavoro di ISIMIND4KIDS (coordinato dalla Drssa Stefania Rotondo) nasce la rete di operatori che fondano la “Prima Associazione di Mindfulness in età evolutiva in Italia”.

La rete raccoglie tutti gli operatori in età evolutiva tra cui: sanitari, insegnanti, genitori, educatori.

Tutti condividiamo l’importanza della diffusione della Mindfulness in ambito clinico, educativo e sociale mantenendo la sua scientificità.

COS’E’ LA MINDFULNESS?

La Mindfulness consiste in un particolare stato mentale coltivato e sviluppato attraverso una pratica meditativa chiamata vipassana o insight meditation, i cui effetti sono dimostrati da diversi decenni da numerose ricerche scientifiche.

È un modo apparentemente semplice di rapportarsi a ogni esperienza, interna o esterna a noi. È un atteggiamento mentale che riduce la sofferenza, salvaguarda e mantiene il benessere acquisito e prepara il terreno per una trasformazione personale positiva.

Il tipico stato della nostra mente è assolutamente privo di consapevolezza. 

Trascorriamo la maggior parte del tempo persi in ricordi del passato o in fantasie riguardo al futuro. Molto spesso inseriamo “il pilota automatico”: la mente è da una parte e il corpo da un’altra. Gli anglosassoni definiscono questo stato abituale della mente mindlessness, cioè l’opposto della Mindfulness.

Il semplice divenire consapevoli di ciò che accade, dentro e intorno a noi, ci permette di ritornare alla modalità dell’essere e gestire i pensieri e le emozioni difficili che ci portano ad accumulare stress. Con la Mindfulness pensieri, emozioni e azioni vengono liberati dalla dominazione degli automatici e abituali schemi di elaborazione che attivano e mantengono molti stati disfunzionali, attraverso un progressivo processo di consapevolezza e di decentramento (Segal, Williams e Teasdale, 2002).

La Mindfulness promuove un atteggiamento non giudicante verso sé stessi e gli altri; aiuta le persone ad adattarsi a situazioni incerte, instabili e stressanti e le stimola a prendere contatto con sé stesse e con la propria coscienza; sviluppa la responsabilità personale, la compassione, l’empatia e il senso di accettazione. Sviluppa un maggior controllo dei circuiti neuroendocrini e in modo particolare di quello dello stress; una maggiore coerenza cerebrale, una migliore comunicazione tra gli emisferi. Sul versante psicologico la meditazione aumenta l’attività nella corteccia prefrontale sinistra. Può modificare il modo in cui rispondiamo alle inevitabili difficoltà della vita, anche a problemi psicologici gravi, il rimuginio patologico, la depressione cronica

Le ricerche sull’applicazione della Mindfulness in età evolutiva iniziano a diffondersi in tutti gli ambiti educativi e di vita, evidenziando molti benefici nei bambini, negli adolescenti, nei genitori e negli insegnanti. 

L’applicazione con i bambini accompagna una spinta naturale insita nella loro tendenza a vivere le esperienze con naturale consapevolezza rispetto agli adulti (approccio sensoriale al mondo esterno ed interno). I bambini vivono “momento per momento” ogni esperienza, essi innescano “il pilota automatico” in risposta ad uno stimolo immediato, e poi rapidamente passano ad un altra esperienza.

Gli effetti neurofisiologici della mindfulness sono molteplici, anche se ci sono ancora molti studi pilota e poche ricerche validate. Gli effetti più evidenti sono sulla corteccia prefrontale e in generale sul potenziare le funzioni esecutive per esempio, in termini di attenzione, controllo inibitorio e memoria di lavoro; a queste si associano le funzioni di regolazione emotiva e sviluppo dell’empatia, della prosocialità e della compassione.

Un altro effetto importante è sull’amigdala che aiuta i bambini a riconnettersi alla calma, consentendo alla corteccia prefrontale di fare chiarezza, in modo da accompagnarli a fare scelte ragionate davanti a stimoli precisi. La consapevolezza permette alla corteccia di influenzare il sistema limbico del cervello del bambino e di conseguenza raggiungere uno stato di calma, sviluppando il pensiero propositivo che lo guiderà poi attraverso le emozioni a fare scelte consapevoli e non impulsive.

L’obiettivo della pratica di mindfulness con i bambini è di sviluppare la loro capacità di «prestare attenzione alla propria esperienza interna ed esterna, con curiosità e gentilezza» (Goodman e Kaiser-Greenland, 2009), in vari modi, adeguati al loro stadio di sviluppo. I bambini imparano a vedere oggettivamente: (a) i processi interni, come tendono ad agire e reagire; (b) le interazioni esterne, come interagiscono con gli altri, con i limiti che vengono loro imposti e come gestiscono il conflitto; (c) le connessioni fra loro stessi, gli altri e l’ambiente (Goodman e Kaiser-Greenland, 2009).

La mindfulness con i bambini si pratica attraverso il “mindful play”, le pratiche di consapevolezza vengono proposte e adattate all’età con un linguaggio ludico per sollecitare il canale naturale dei bambini, la curiosità. 

i “6 punti” caratteristici nell’insegnare mindfulness ai bambini (Chogyam Trungpa 2011):

  1. Prestare attenzione alle proprie parole, non solo per ciò che si dice , ma nel modo in cui si dice (tono). Ascoltare davvero se stessi mentre si parla.
  2. Ascoltare gli altri e il modo in cui si parla, in particolare bambini o adolescenti.  Il focus  non è in primo luogo sul contenuto, ma è nel  prestare attenzione a “come” la gente parla.
  3. Pronunciare chiaramente
  4. Rallentare un po’ l’eloquio, in modo da prestare più attenzione e mettere più enfasi sulle singole parole.
  5. Semplificare il discorso. Non è necessario usare molte parole o parlare molto su quello che si pensa di fare, soprattutto con un bambino
  6. Prestare attenzione allo spazio intorno alla parola, non solo alle parole stesse , ma al ritmo e ai silenzi del discorso

QUALITÀ AL PRIMO PUNTO

Mind.Ev.I è dedicata all’eccellenza nell’insegnamento, nell’apprendimento e nella ricerca e nello sviluppo delle applicazioni della mindfulness in età evolutiva, con bambini, adolescenti, genitori, insegnanti, clinici. 

  • Diffusione nazionale – i nostri clienti, anche grazie alle moderne tecnologie operano in tutte le regioni italiane

  • Corsi in presenza – per una attività formativa esperienziale

  • Formazione A Distanza – per una attività formativa presso il proprio domicilio ma sempre seguiti dai nostri tutor e docenti

Crediamo nel valore della formazione in presenza, ma al tempo stesso sappiamo utilizzare al meglio le più moderne tecnologie per effettuare interventi formativi a distanza sia in presenza (WEBINAR) che asincroni (FAD)

I NOSTRI VALORI

Diffondere una cultura del benessere mente-corpo nell’infanzia, nell’età adolescenziale, nella famiglia e nel contesto educativo

  • Settore clinico: offrendo un percorso individualizzato e di formazione continua differenziato in base alle esigenze personali e professionali (allegare link infografica); offrendo percorsi in contesti specifici in collaborazione con Enti (Asl, Cooperative Soc, Università, Scuole di Specializzazione e Master)
  • Settore educativo: offrendo un percorso per gli studenti in tutti i gradi di scuola, per gli insegnanti e per gli educatori  (allegare link infografica)
  • Settore sociale: offrendo percorsi personalizzati in base alle richieste dell’utente
  • Promuovere la diffusione, la ricerca e la conoscenza della Mindfulness, con particolare, ma non esclusivo, riferimento alle applicazioni di queste nell’età evolutiva (bambini, adolescenti, genitori ed operatori);
  • Contribuire a costituire una rete di operatori nell’infanzia che condividono la passione per la pratica di mindfulness e la applicano nel loro contesto di vita (casa, lavoro ecc).;
  • Organizzare e diffondere il lavoro di rete per arrivare a creare una “comunità mindful” italiana che sia un riferimento in Italia per la formazione e la diffusione della Mindfulness applicata alla clinica e al contesto educativo.

Lo Statuto della Associazione

Le Linee Guida per le Supervisioni

I nostri corsi esclusivi
MIEV
MIEVTraining Intensivo di Mindulness in Età Evolutiva
MBTE
MBTEMindfulness Based Teacher Education per insegnanti
MBCT
MBCTMindfulness Based Cognitive Therapy per operatori sanitari dell’età evolutiva

I nostri eventi formativi sono organizzati in due percorsi: uno per clinici e l’altro per il contesto educativo.

Il tutto seguendo le norme UK per diventare mindful teacher in particolare per il training MBCT- Mindfulness Based Cognitive Therapy.

mindfulness | mindfulness per bambini | mindfulness per adolescenti | formazione mindfulness | mindfulness psicologi | mindfulness online |